Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

2006-05-11T10:42:23+02:00

castagne:torta e rotolo

Publié par lory

 

Les castagne,..questo piccolo frutto, che ha dato da mangiare a cosi'

tante persone, oggi è un po' snobbato, eppure si possono fare ottime

torte, pane, polenta,...

Eccone qualche esempio:

  Il castagno è una fagacea dell’Europa meridionale. Le castagne sono i semi di questo albero, cioè gli achenii, racchiusi in cupule coperte di aculei, che noi chiamiamo ricci. Hanno polpa farinosa, dolciastra e nutriente, si parla di circa 470 Kcal per 100 grammi. Le castagne in commercio sono conosciute con i nomi di marroni, a frutto grosso, e rossine, a frutto medio. Con la cottura e con l’essiccazione nascono i termini: anseri, caldarroste, caldallesse, ballotte,etc.
Il castagno è più longevo dell’ulivo, in Sicilia ne è celebre un esemplare sull’Etna detto “ Il Castagno dei cento cavalli” il suo tronco misura cinquantadue metri di circonferenza e si presume abbia dai 3.600 ai 4.000 anni di età.
Tornando alla classificazione merceologica, le castagne prodotte da piante da semi sono dette castagne selvatiche, e in genere sono quelle che danno i frutti più sani, quelle provenienti da piante innestate e coltivate si dividono in marroni, più grossi e tondi, e castagne domestiche, più piccole e schiacciate.

 

Le castagne secche sono quelle essiccate in speciali essiccatoi, private della buccia si consumano così come sono, senza altra cottura, oppure messe a bagno e poi cotte, per esempio, con il latte: tipica è la busecchina cara ai vecchi milanesi. Le castagne cotte, se bollite, si chiamano succiole o ballotte.

 
Le castagne biscotte sono i marroni infornati, tuffati in acqua bollente e poi asciugati.

Le castagne secche sono quelle essiccate in speciali essiccatoi, private della buccia si consumano così come sono, senza altra cottura, oppure messe a bagno e poi cotte, per esempio, con il latte: tipica è la cara ai vecchi milanesi. Le castagne cotte, se bollite, si chiamano o .


Le caldarroste o bruciate, sono le castagne arrostite, incise con il coltello per evitare che scoppiano.
Esistono anche i marroni confettati, meglio conosciuti come glacé i quali si ottengono facendoli bollire con glucosio e zucchero.
Dal punto di vista più strettamente gastronomico,la cucina tradizionale ha elaborato varie ricette, dalle torte i castagne, polente dolci,marronate varie, castagne sciroppate, cassate di castagne e non ultimo il più famoso castagnaccio, o patùna, del quale più di una regione reclamano la paternità.
Concludendo amiamo sempre più questo maestoso albero e gustiamoci i suoi ottimi frutti.

 

ricette di:buonissimo.org

Torta di castagne

 
Media difficoltà

tempo di preparazione:1h 10 m


Questo piatto è da attribuirsi alla cucina Svizzera ma, a dire il vero, ha diversi " progenitori " in molte zone del Nord Italia. Quando la cottura sarà a termine, coprite con del cioccolato fondente fuso e decorate con la
panna montata

Ingredienti

 

 

per 4 persone

 

 

Castagne

 

 

300 g

 

 

 

 

Zucchero

 

 

180 g

 

 

 

 

Uova

 

 

6

 

 

 

 

Mandorle sgusciate

 

 

50 g

 

 

 

 

Pan grattato

 

 

50 g

 

 

 

 

Panna da montare

 

 

25 dl

 

 

 

 

Marmellata di mirtilli rossi

 

 

2 cucchiai

 

 

 

 

Cioccalato fondente

 

 

q.b.

 

 

 

 

Panna montata

 

 

q.b.

 

 

Preparazione

 

 

1

 

Incidete le castagne sulla parte rotonda e cuocete in forno a 200° per circa 15 m. Quindi sbucciatele, gettatele in acqua bollente, lessate per 20 m e poi sgocciolatele e passatele al passaverdure finchè sono calde.

 

2

 

Separate gli albumi dai tuorli e sbattete quest'ultimi con lo zucchero sino all'ottenimento di una crema schiumosa. Unitevi 200 g di purea di castagne , le mandorle macinate, il pan grattato e gli albumi montati a neve ferma.

 

3

 

Ungete di burro una tortiera apribile, versatevi l'impasto e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 40 m. Controllate la cottura e quindi sfornatela, lasciatela raffreddare e tagliatela in due strati orizzontali.

 

4

 

Passate quindi a preparare il ripieno montando la panna con lo zucchero ed unendo delicatamente i 100 g rimanenti di castagne, lessate e passate al setaccio. Con il ripieno farcite il primo strato di torta, poi sovrapponete il secondo strato e spalmate la marmellata di mirtilli sulla superficie superiore.

 

Rotolo alla crema di castagne

Prima di iniziare a preparare il dolce, portate il forno a 180°, imburrate due stampi rettangolare a bordi bassi di cm 22 per lato e foderateli con carta da forno.

Ingredienti

 

 

per 4 persone

 

 

Farina

 

 

200 g

 

 

 

 

Marron glaces

 

 

150 g

 

 

 

 

Crema di marroni

 

 

400 g

 

 

 

 

Lievito

 

 

1 cucchiaino

 

 

 

 

Zucchero

 

 

120 g

 

 

 

 

Burro

 

 

150 g

 

 

 

 

Rhum

 

 

1 cucchiaio

 

 

 

 

Uova

 

 

4

 

 

 

 

Sale

 

 

1 pizzico

 

 

 

 

Olio

 

 

1 cucchiaio

 

 

Preparazione

 

 

1

 

In una terrina, sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema chiara e spumosa, quindi incorporate la farina, il sale, l'olio ed il lievito. Per ultimo, gli albumi montati a neve, con movimenti dal basso verso l'alto, delicatamente, per non far smontare il composto.

 

2

 

Distribuite l'impasto nello stampo, lasciando un bordo di circa 2 cm dai lati e livellando bene la superficie; cuocete in forno già caldo per circa 35 minuti.

 

3

Voir les commentaires

commentaires

Fosca 11/05/2006 12:38

Ah finalmente ho il Valerio che mi aiuta buone le fettuccine anche se facciamo indigestione tutti i giorni di tagliatelle Alfredo...A presto

Girl Gift Template by Ipietoon - Hébergé par Overblog

Sformate il dolce su un canovaccio da cucina, liberandolo dell'alluminio con delicatezza.

 

4